Lunedì 22 Dicembre 2014
   
Text Size

Associazione Nazionale Carabinieri della Sezione di Monopoli al corso per ricerche scomparse svoltosi ad Agnone e Capracotta

associazione carabinieri di Monopoli esercitazione ad agnone e capracotta









Una rappresentanza di Operatori del Nucleo Volontariato e Protezione Civile della Associazione Nazionale Carabinieri della Sezione di Monopoli ha partecipato al corso sulle ricerche di persone scomparse in ambiente urbano e ostile con ausilio di cartografia, apparati satellitari e delle UCRS/M (Unità Cinofila Ricerca e Soccorso/Molecolari), stabilizzazione sanitaria e recupero, sull’avvicinamento dell’infortunato sulle piste da sci, messa in sicurezza della scena, stabilizzazione e immobilizzazione e trasporto a valle, organizzato ad Agnone e Capracotta dal 8 al 10 marzo.

Nel corso della prima giornata, più propriamente teorica, sono state stato delineate, con dovizia di particolari e prefigurando vari scenari, le principali fasi di attuazione di un soccorso pubblico, scendendo poi nel dettaglio, descrivendo un possibile intervento di ricerca dispersi in ambiente montano e/o impervio, non antropizzato (Search and Rescue), a partire dalla procedura d’allarme fino alla sua risoluzione. In particolare, si è tenuto a sottolineare come, in un simile scenario, nulla possa essere lasciato al caso o all’improvvisazione; tutto deve svolgersi secondo protocolli estremamente rigidi, frutto di accordi preventivi tra Enti, Istituzioni, Forze dell’Ordine, la cui sinergia è indispensabile per una positiva risoluzione del caso, pur nel rispetto della Legge 289, che attribuisce al C.N.S.A.S. (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico) il coordinamento sul

campo e quindi la responsabilità delle azioni intraprese, la cui tracciabilità è comunque garantita dall’uso di software complessi ed estremamente sofisticati.

Nel corso della seconda giornata, è stato organizzato per i numerosi partecipanti (circa 200 persone) una simulazione di ricerca dispersi in ambiente impervio e in ambito cittadino, con l’opportunità di sperimentare il protocollo operativo per ricerca e soccorso persone disperse, messo a punto dal C.N.S.A.S..

ULTIMI COMMENTI